Archivio Categoria: latendainsalotto

La casa gialla.

Era un mercoledì pomeriggio. L’ennesimo sito di annunci online di case in affitto sfogliato con noia. Poi un link aveva attirato la mia attenzione. Nella foto una casa gialla. Chiunque abiti a Lecco conosce bene quella casa di ringhiera, impossibile da non notare, posizionata nel punto più ventoso e più solivo della città. Chiamo convinta […]

Camera Mimi e Gaia

L’odore di pittura nell’aria. Il letto sfatto. Sei entrato in camera e mi hai guardata. Il pannello delle nostre foto, quello che era appeso sopra il nostro letto, è già finito nel garage del nonno. Non ci siamo detti nulla. È bastato guardarci negli occhi ed abbracciarci. Siamo scoppiati a piangere, entrambi. Mentre ero lì, […]

La camera di Lavinia e Brando

La prima volta in cui abbiamo varcato la sua soglia, questa stanza era uno studio. Il precedente inquilino era un ragazzo di quarant’anni ben portati, single, che lavorava come medico presso l’Ospedale di Lecco. Lavinia era alta poco più di un metro. Aveva cominciato a correre come una matta sul terrazzo di quella casa gialla […]

La casa gialla. Il salotto.

Viviamo in questa casa da quattro anni. In questi quattro anni questo salotto ha vissuto tutti i momenti che ci hanno fatto diventare quello che siamo oggi. Ripenso al tavolo ovale, alla prima cena d’asporto con i mobili ancora impacchettati ed il profumo di spaghetti di soia nell’aria. A quel muro grigio scuro, tonalità creata […]

Non una di meno. Noi a Verona

Scrivo queste parole in macchina. Di ritorno da Verona con le canzoni dello Zecchino d’oro in sottofondo ed il sole arancione che sta per scomparire oltre l’orizzonte. Torniamo dalla manifestazione contro il “Congresso mondiale delle famiglie”. Chiudo gli occhi e respiro profondamente, provando ad imprimere nel cuore e nella mente l’energia e l’amore che ho […]

Le cose che dovrei ricordarmi più spesso

Mi sveglio nel cuore della notte. Il cuore all’impazzata e le mani sudate. Vado in cucina incurante delle piastrelle fredde e dei miei piedi nudi. Faccio un sorso di acqua e guardo fuori dalla finestra cercando di calmarmi e sistemare i pensieri. In mente un sogno, poco lucido. Brando era cresciuto mentre Lavinia era ancora […]

14 febbraio

Avevo circa 5 anni. Ferma davanti al portone di casa, con il naso schiacciato contro il vetro e l’aria gelida che filtrava dallo spiffero sotto la porta attendevo il suono del campanello. “Drin” Corro a rispondere. “E’ arrivato papà!”, urlo al resto della famiglia. Mio padre entra in casa, l’odore del lavoro addosso e un […]

Ci sei tu a prendermi.

Ogni sera dopo cena, Lavinia corre nella sua cameretta. Appoggia dolcemente il suo pigiama sul calorifero e va a lavarsi i denti. Nel frattempo io cambio Brando, pannolino, pigiama, spruzzo nel naso e raggiungo Lavinia in camera. Mentre lei indossa il suo pigiama caldo io faccio sedere Brando sul calorifero. Attendo che si scaldi un […]

“Fortunata tua moglie”

Alle ore 7:00, ogni mattina suona la sveglia. Io mi alzo. Gaia si sveglia poco dopo, prende in braccio Lavinia, la veste con cura, grembiule, cartella e via, pronta sull’uscio della porta. Io nel frattempo recupero Brando, gli cambio il pannolino e lo vesto. Apro il portone di casa,il suono delle campane in lontananza, l’anziana […]